la Nostra Storia

C2C nasce per volontà di un medico oncologo, Lawrence Faulkner, che con straordinaria passione e dedizione si è sempre occupato di tanti piccoli gravissimi pazienti maturando una valida e solida esperienza in Italia e all'estero. Tale esperienza nel delicato settore qual è l'oncoematologia pediatrica lo ha spinto a promuovere un progetto che permetta di dare un contributo finalizzato a "portare" la cura ai bambini affetti da patologie ematoncologiche.

Da qui la necessità di estendere ai Paesi in via di sviluppo i protocolli, i farmaci, l'esperienza e soprattutto il supporto di un comitato scientifico di rilievo internazionale, rappresentando così una eccellente garanzia su quanto C2C si propone di attuare.

C2C ha origine anche dalla sofferenza di un gruppo di genitori che hanno vissuto e vivono ogni giorno il dolore per la perdita del proprio figlio; dolore che non si può quantificare e che nessun aggettivo può descrivere, ma con una sola certezza: la volontà di assicurare pari opportunità di guarigione a tutti i bambini affetti da queste terribili malattie. Più bambini accederanno alle cure più bambini potranno guarire, e più la scienza potrà affinare e perfezionare protocolli con terapie sempre più efficaci e potenzialmente risolutive delle tante gravi malattie che affliggono il mondo dei piccoli.

Sono molte le associazioni che in Italia e nel mondo, con pregevole merito, operano nel delicato settore per sostenere i reparti oncologici riservati a questa particolare categoria di pazienti, C2C si inserisce laddove la "cura" troppo spesso non c'è o è poco conosciuta e la malattia può rappresentare per un bambino e per la sua famiglia una sentenza già scritta ed inappellabile.

Molti sono i bambini che purtroppo si ammalano di cancro. Alcuni oggi guariscono, altri muoiono a causa dell'estrema incontrollabilità ed aggressività della malattia, altri per complicazioni dovute alla tossicità dei farmaci, altri ancora per le infezioni. Sono rischi da mettere in conto. Quello però che non si può accettare, e nessun genitore dovrebbe mai farlo, è che il proprio figlio muoia per un farmaco non somministrato o mal dosato, per un controllo o un esame non effettuato o per la mancanza della strumentazione necessaria ed adeguata.


Il Nostro Punto di Partenza

Ogni anno più di mezzo milione di bambini sviluppa cancro, leucemia, o malattie del sangue ereditarie. Come gruppo, queste rappresentano le più comuni malattie non infettive potenzialmente mortali (internazionalmente note come Non-Communicable Diseases o NCD) in molti Paesi emergenti. La maggior parte sono curabili, ma solo una minoranza di bambini ha accesso alle cure adeguate. La mancanza di personale qualificato, e/o insufficienti risorse finanziarie sono le barriere principali di questi bambini ad una vita in salute.

La nostra Mission

1) Aiutare i bambini con cancro o malattie ematologiche gravi in regioni meno abbienti, ad accedere ad una cura locale affidabile ed accessibile.

2) Ricerca di modelli di assistenza sanitaria terziaria sostenibile partendo dalle malattie gravi dei bambini come opportunità di rafforzamento e sviluppo dei sistemi sanitari in Paesi a basso e medio reddito.

I Risultati Principali di Cure2Children...

  • Sviluppo del Global Neuroblastoma Network (GNN) con i migliori professionisti provenienti da tutti i continenti incentrati sulla cura della prima cause di morte oncologica nei bambini.
  • Kosovo: primi bambini con leucemia mai interamente trattati localmente.
  • Pakistan: primo trapianto di midollo osseo (TMO) unità in un ospedale governativo.
  • India: prima unità TMO a Jaipur che serve una regione con una popolazione di 60 milioni e prima unità TMO completamente informatizzata a Bangalore, India.
  • Marocco: contributo professionale al primo TMO in quel paese. 
  • Sri Lanka: primo trapianto di midollo in quel paese.

Tutte le sette unità partner in paesi a basso e medio reddito sono gestite da medici locali con finanziamenti locali che hanno permesso di eseguire oltre 200 trapianti di midollo osseo con risultati paragonabili a quelli ottenuti nei paesi ricchi, ma ad una frazione del costo. Questi risultati sono stati divulgati e validati tramite presentazione alle maggiori società professionali del settore (vedi pubblicazioni scientifiche).
Dalla sua creazione nel gennaio 2007 Cure2Children ha quindi evitato a moltissime famiglie la disperazione di vedere il proprio figlio morire per mancanza di sufficienti risorse professionali o finanziarie. La gran parte di questi bambini ha ricevuto le cure gratuitamente e alle loro famiglie è stata evitata la necessità di vendere quello che avevano per viaggi della speranza in paesi ricchi troppo spesso raggiunti tardivamente. Ma il successo più importante di Cure2Children è di aver posto le basi per una sosteniblilità locale che permetterà di salvare la vita ad un numero crescente di bambini, rafforzare le strutture sanitarie e promuovere giustizia sociale. La mancanza di assistenza sanitaria è infatti il principale freno allo sviluppo locale. Questi risultati sono stati ottenuti da medici e di altri volontari attraverso cui un gruppo di genitori dolorosamente segnati per sempre ha saputo sublimare la sofferenza e la morte del proprio piccolo trasformandole in un concreto messaggio universale di speranza e di vita.

1

La vita di ogni bambino ha lo stesso valore

Tutti i bambini, dei Paesi ricchi e dei Paesi più poveri, meritano l'accesso alla stessa qualità e gli standard di cura. Facciamo in modo che il nostro staff lavori con i migliori professionisti disponibili a livello locale e insegnino loro a rispettare i più alti standard medici internazionali.

2

L'Accesso alle cure mediche è un diritto umano basilare

I genitori non dovrebbero dover scegliere tra la vendita della loro casa e la salvezza del loro bambino. Noi diamo la possibilità ai centri medici locali di curare i bambini con malattie del sangue con costi inferiori rispetto ai Paesi occidentale senza incidere sulla qualità della cura. Gli ospedali seguiti da Cure2Children operano sempre sulla base del non profitto.

3

La ricerca condotta con i partners locali è il solo modo per progredire

La ricerca permette ai medici ed alle infermiere di apprendere ed applicare le soluzioni ottimali appropriate al contesto. Grazie al database globale di Cure2Children possiamo analizzare i risultati ed i progressi conseguiti con la finalità di raccoglie i dati di tutti i pazienti in cura nella strutture C2C attraverso software dedicati. I dati consolidati permetteranno a Cure2Children di pubblicare e condividere con la comunità scientifica internazionale i risultati dello specifico progetto, in modo che il futuro sia migliore del passato.

4

La sostenibilità è la chiave

Per fare una sostanziale differenza, i centri medici locali devono essere in grado di continuare a curare i bambini con malattie ematologiche per molto tempo dopo che Cure2Children ha lasciato la zona. Noi ci assicuriamo che ogni centro medico abbia uno staff composto da professionisti locali appositamente istruiti. Inoltre aiutiamo ogni centro medico a creare e mettere in pratica un meccanismo per la raccolta di fondi sostenibile, prima che diminuisca il nostro contributo finanziario al centro stesso.

Il Nostro Modello

Obiettivo -> Comprendere -> Insegnare -> Trasmettere

Obiettivo

significa rispondere a richieste da aree ad alta problematicità, selezionare professionisti locali motivati e appassionati, costruire ed attrezzare un centro medico locale.

Comprendere

significa comprendere la situazione locale e chiedersi: cosa è necessario per rendere possibile il successo di questo progetto locale? Cosa manca perchè questo centro possa curare in loco i bambini? Quale ricerca potrebbe migliorare gli standards di cura in modo che la comunità locale e globale possa combattere questa malattia?

Insegnare

significa addestrare i professionisti locali in modo da condurre il centro medico. Dopo che l'addestramento è completato, i medici di Cure2Children guidano lo staff locale durante il primo trapianto di midollo nel nuovo centro, lo assistono durante il secondo e poi fanno un passo indietro e osservano mentre lo staff locale effettua il terzo trapianto.

Trasmettere

significa aiutare a piene mani il team locale assicurandone il successo, e monitorare i pazienti da lontano attraverso un database dei pazienti in tempo reale. Significa integrare il centro locale in una rete globale; raccogliere i dati in modo da convalidare le procedure e i risultati, che possono essere condivisi attraverso pubblicazioni scientifiche e migliorare gli standards globali di cura. Infine, significa creare e implementare un meccanismo di raccolta fondi locale e sostenibile.

Successo per Cure2Children significa...

Offrire le cure necessarie ai bambini affetti da patologie oncologiche, direttamente nel loro Paese,
garantendo gli standard globali internazionali di cure per i bambini.
Elevare e motivare professionalmente i medici e gli infermieri del centro medico locale,
anche dopo che Cure2Children ha lasciato l'area, condividendone i risultati.

Diventa un Sostenitore

I Bambini sono le colonne portanti del nostro mondo.
Un sorriso sulle loro labbra equaivale ad un mondo felice

Sostienici